Oggi, 15 marzo, è la volta dello sciopero degli studenti per il clima in programmazione in quasi 50 paesi del mondo, inizialmente proposto dalla sedicenne svedese, Greta Thunberg, diventata in pochi mesi una icona mondiale della volontà degli Abitanti della Terra di «salvare la vita del Pianeta». Si sono chiamati FridaysForFuture, hanno già una pagina Facebook di richiamo nazionale  e ogni città sta aprendo i propri canali di comunicazione.

La costituenda Associazione Mondiale «L’audacia nel nome dell’umanità» esprime con forza l’adesione ed il sostegno alle donne ed agli studenti  (come anche ai contadini ed agli operai) per il loro coraggio e la loro volontà di costruire cammini alternativi, nuovi, per il cambiamento. Grazie a loro, il vento della speranza attiva ha ripreso forza. Il CIPSI aderisce allo sciopero degli studenti per il clima, e chiede ai governi politiche e azioni più incisive per contrastare il cambiamento climatico e il riscaldamento globale.

Leggi il documento: La svolta. Gli abitanti della terra la vogliono. (1)

 

Si ringrazia per l’immagine https://www.skuola.net

Un commento per 15 marzo: sciopero degli studenti per il clima. Le adesioni dell’Associazione Mondiale «L’audacia nel nome dell’umanità» e del CIPSI

  1. […] 15 marzo: sciopero degli studenti per il clima. Le adesioni dell’Associazione Mondiale «L’a… sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]