LOGO-MIN-CLAN

Ferrara, nell’ambito del Festival del settimanale Internazionale e della Fiera nazionale del commercio equo, Tuttaunaltracosa.

Tavola rotonda: UN PROGETTO DI LEGGE EUROPEA PER LA TRACCIABILITA’ DEI MINERALI

Ferrara, sabato 4 ottobre ore 16,00

Università degli Studi, Aula 1 del Dipartimento di Giurisprudenza, Corso Ercole I D’Este 37

 

Il legame tra risorse naturali e conflitti è presente circa nel 20% dei quasi 400 conflitti in corso nel mondo. In Africa almeno 33 conflitti hanno origine nel commercio delle risorse minerarie. Secondo l’Organizzazione per lo Sviluppo Industriale delle Nazioni Unite, le entrate delle esportazioni minerarie rappresentano il 24% del Pil dell’Africa che, da sola, possiede il 30% delle riserve minerarie del mondo, e una percentuale ancora maggiore di giacimenti di oro, platino, diamanti e manganese.

La campagna Minerali Clandestini si occuperà in particolare di tantalite (coltan), oro, stagno, wolframio (tungsteno), che sono utilizzati in una vasta gamma di settori industriali e commerciali, tra cui quelli dell’elettronica, dell’aerospaziale, dell’automobile, dell’illuminazione, dell’edilizia e della gioielleria. L’Unione Europea lo scorso 5 marzo ha elaborato una proposta di regolamentazione per il commercio di minerali provenienti da zone di conflitto. La tavola rotonda dà inizio alla campagna di informazione e di pressione politica a livello nazionale ed internazionale, per far conoscere il tema ed evidenziare criticità e aspetti positivi della proposta di legge.

 

Dibattito – Tavola rotonda con la partecipazione di:

  • Monica Di Sisto (vicepresidente di Fairwatch, giornalista);
  • Frank Mweze, (autore del video 3Tamis, Bukavu, RD Congo);
  • Matteo Marastoni (vicepresidente Haki Tumaini – Giustizia e Speranza);
  • Eugenio Melandri (presidente Chiama l’Africa);
  • Nicola Perrone (vicedirettore della rivista Solidarietà internazionale del Cipsi).

 

  • Moderatrice: Donata Frigerio (segreteria Chiama l’Africa)

 

Proiezione del video: “I minatori non hanno buone miniere” di 3Tamis Bukavu – RD Congo, in collaborazione con Oxfam Belgio. Sarà presente l’autore.

Presentazione in anteprima del Calendario 2015 “MINERALI CLANDESTINI – campagna per la
tracciabilità” pubblicato dalla rivista Solidarietà internazionale del Cipsi, con fotografie di Erberto
Zani.

 

Organizzato da: Chiama l’Africa, Haki Tumaini (Giustizia e Speranza), Ass. Botteghe del mondo, Fairwatch, rivista Solidarietà internazionale del CIPSI (coordinamento 31 ong), 3Tamis, Comune di Ferrara.

 

Per informazioni:

Ass. Chiama l’Africa, Donata Frigerio, chiamafrica@gmail.com, cell. 3319879209

Ufficio Stampa Cipsi, Nicola Perrone, rivista@cipsi.it , cell. 329.0810937

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.