GIORNATA DELLA LEGALITA’ E DELLA MONDIALITÀ
e GIULIETTO CHIESA A SERVIGLIANO
Nota del 26.09.2014

Locandina-4-Ottobre-A5 (2)
SERVIGLIANO (FM) – Per sabato 4 ottobre l’Associazione Internazionale Noi Ragazzi del Mondo,
in collaborazione con l’associazione Funima International, lil centro culturale Cacuam e
l’Associazione Falcone e Borsellino, ha organizzato la “Giornata della legalità e della mondialità”.
Essa si svilupperà in tre diversi momenti: una sessione mattutina di workshop presso l’Istituto
Agrario “Montani” di Montegiorgio, una seconda fase di seminari e dibattiti organizzati alla Casa
della Memoria presso il Parco della Pace di Servigliano e un terzo momento di festa in musica, con
il concerto dei Billy Balla Reggae, ancora a Servigliano. La “Giornata della legalità e della
mondialità” concluderà il programma delle attività che le associazioni promotrici hanno condotto
nell’ambito del progetto “A scuola di legalità e mondialità” svolto negli ultimi sei mesi presso alcuni
istituti superiori del fermano (tra cui, appunto, l’Agrario di Montegiorgio; ma anche il liceo scientifico
di Montegiorgio e gli istituti commerciali di Amandola e Sant’Elpidio a Mare). Tale progetto, che si
avvale del cofinanziamento della Regione Marche – Assessorato alle Politiche Giovanili – e del
Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare i
molti studenti raggiunti rispetto a due importanti tematiche: la legalità, intesa come strumento di
libertà individuale e di giustizia sociale, e la mondialità, intesa come forma di riconoscimento dei
diritti umani universali e come primo atteggiamento di accoglienza e tolleranza. – Con l’aiuto degli
operatori impegnati nell’attività di docenza e con il ricorso alle testimonianze e ai contributi
qualificati dei molti relatori coinvolti, i ragazzi hanno avuto modo di affrontare, in un modo diretto e
con metodo partecipativo, molte delle tematiche sociali di più urgente attualità – , spiega il referente
di AINRaM Marche, Jonata Sabbioni. Gli studenti, inoltre, hanno avuto modo di sviluppare
proposte costruttive, basate sull’informazione e sull’esercizio del senso critico, per alcune
problematiche come l’illegalità diffusa (anche nel nostro territorio), la mancata integrazione dei
molti cittadini stranieri o l’esclusione sociale dei soggetti svantaggiati. Il progetto è consistito anche
in un calendario di eventi (seminari e incontri pubblici) aventi a tema le prospettive europee per i
giovani, la criminalità organizzata, le ecomafie, i possibili diversi modelli di sviluppo, le migrazioni.
Ogni approfondimento è stato svolto con un’attenzione particolare alla partecipazione giovanile
nello sviluppo delle politiche sociali, al metodo partecipativo nello svolgimento delle prassi di
politica degli enti locali, alla declinazione dei problemi e delle possibili soluzioni al livello locale.
Sabato 4 ottobre parteciperanno ai seminari diversi relatori, oltre agli operatori del progetto: Salvo
Vitale (amico e compagno di Peppino Impastato e presidente dell’Associazione a lui dedicata),
Antonio Roccuzzo (giornalista e collaboratore di Pippo Fava), don Franco Monterubbianesi
(fondatore della Comunità di Capodarco), Ilaria Signoriello (portavoce Forum Agricoltura Sociale
Nazionale). La giornata si concluderà col concerto del gruppo dei Billy Balla Reggae, che si
svolgerà dopo un aperitivo sociale. Le associazioni promotrici stanno organizzando per sabato 11
ottobre un altro importante evento, anch’esso legato al progetto per l’educazione alla legalità e
mondialità e anch’esso da svolgersi presso il Teatro Comunale di Servigliano: un convegno con
Giulietto Chiesa, giornalista ed esperto di politica internazionale (che è stato corrispondente
da Mosca per L’Unità e La Stampa, oltre che per il TG5, il TG1 e il TG3) e con cui si discuterà di
crisi internazionali e soluzioni per una possibile nuova stabilità mondiale.

 

Proponiamo il TRAILER del FILM “I ragazzi di Pippo Fava” ideato e scritto da Antonio Rocuzzo (ospite sabato 4 ottobre) e Gualtiero Peirce

https://www.youtube.com/watch?v=SrccbX6CrtI

Altro ospite eccezionale che avremo il piacere di conoscere Sabato 4 ottobre è Antonio Roccuzzo, un giornalista che ha vissuto a stretto contatto con uno dei giornalisti simbolo dell’antimafia, Pippo Fava, ucciso nel 1984 dai sicari di Cosa Nostra. Antonio Roccuzzo ha scritto un libro “Mentre l’orchestrina suonava gelosia” in cui racconta in prima persona l’avventura vissuta assieme a Fava nel creare il giornale “I Siciliani”.

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.antimafiaduemila.com%2Fbook%2F4-cultura%2F208-mentre-lorchestrina-suonava-gelosia.html&h=LAQFkX2tdAQF-znyn7UI0ZJJwknsBb_cUZ59qZbNfEivNsg&enc=AZNF346-nJnYPLIp6fDDgbwhrZXk2OwwcJlcqNVzwpApKm_ya5zlHjYR1qoV97KwEx7Tww8Y4LUNyk4Zva_OEh_aosxQadw_xCVWlMxqwc0yIJXTwoYpeuC5emHDMMSw7OqgNtm85qk1Dj6e_rQpPQJt&s=1

Tra gli ospiti ci sarà Salvo Vitale, amico molto stretto di Peppino Impastato… Propongo una delle ultime scene delfilm Cento passi dove Salvo Vitale, interpretato da Cludio Gioè, annuncia la morte di Peppino Impastato. Sabato avremo l’onore di ospitare una personaggio storico che ha vissuto sulla propria pelle la lotta contro la mafia e la forza di Peppino Impastato.

https://www.youtube.com/watch?v=ywOKak2ZReY

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.