6 novembre e 21-22 novembre, Reggio Emilia, “BENI COMUNI” – primo percorso formativo a cura dell’Università Invisibile.

download

Il 6 novembre alle ore 20.30 presso l’Ostello della Ghiara, Via Guasco, Reggio Emilia si terrà la Conferenza introduttiva al seminarioBENI COMUNI” – primo percorso di formazione organizzato dall’Università invisibile. Un incontro introduttivo con RICCARDO PETRELLA, Presidente IERPE (Institut Européen de Recherche sur la Politique de l’Eau), Gruppo Promotore Banning Poverty 2018.

Sabato 21 e domenica 22 novembre presso la Cooperativa Agricola “La Collina”, Via Carlo Teggi 38, Reggio Emilia si svolgerà il seminario “BENI COMUNI” – primo percorso di formazione. Di seguito il programma:

Sabato 21 novembre

15.30  Beni Comuni – Una panoramica storico-culturale sui significati di “bene comune”. Incontro con GIOVANNA RICOVERI, economista e coordinatrice della rivista “Capitalismo Natura Socialismo-Ecologia Politica”.

17.30  Pausa caffè

18.00  Acqua come Bene Comune e Diritto Umano. Come contrastare i processi di accaparramento e la privatizzazione della gestione del “bene” acqua. Incontro con ROSARIO LEMBO, presidente del Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua.

Domenica 22 novembre

10.30 Il diritto ai Beni Comuni – Multiutility, project financing e altre diavolerie … L’aspetto giuridico dei Beni Comuni. Incontro con IVAN CICCONI, ingegnere, esperto di appalti pubblici, già direttore generale di NuovaQuasco, autore de “Il libro nero dell’alta velocità, ovvero Il Futuro di Tangentopoli diventato storia”.
13.00 Pausa pranzo a cura di Cucine Senza Frontiere

15.30 La messa in pratica – Quali le alternative praticabili?

Incontro con ANGELO TARTAGLIA, docente di Fisica al Politecnico di Torino, fa parte del gruppo tecnico di supporto ai comuni della bassa val Susa riguardo ai problemi della TAV.

Per info: La partecipazione alla Conferenza introduttiva del 6 novembre è libera (buffet a 5 euro).

La partecipazione al Seminario del 21-22 novembre è gratuita ma è necessario iscriversi entro domenica 15 novembre specificando anche se si intende usufruire del pranzo della domenica (costo 10 euro).
L’Università Invisibile è un patrimonio di conoscenze e saperi creato all’interno dei movimenti sociali e ambientali non in un luogo, ma dentro un percorso di formazione in cui condividere idee e pratiche per leggere, interpretare e rendere visibili contraddizioni politiche ed economiche, mettere in evidenza ingiustizie sociali ed ambientali, e nello stesso tempo far emergere alternative possibili. Totalmente autofinanziata per cui sono ben accetti contributi liberi, che verranno valorizzati in BUS (Buono di Uscita Solidale), un sistema di scambio complementare alla moneta: in sostanza i BUS ricevuti verranno accettati come “buoni sconto” da una rete di soggetti in costruzione che puoi trovare all’indirizzo web http://goo.gl/axhhvT.

Per contatti, iscrizioni e prenotazione pranzo di domenica: uninvisibile@gmail.com

Un commento per 6-21 e 22 novembre, Reggio Emilia: “Beni Comuni”, formazione dell’Università Invisibile

  1. […] 6-21 e 22 novembre, Reggio Emilia: “Beni Comuni”, formazione dell’Università Invi… sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.