10 dicembre 2012 – Nuovo appello della Tavola della pace alla vigilia del voto sulla riforma delle FFAA. Quella legge non è più necessaria! Le Forze Armate hanno già subìto un taglio strutturale del 10% Lasciate fare al nuovo Parlamento! Domani alle ore 11.00 Sit-in e Conferenza stampa in piazza Montecitorio.

Il calendario di Montecitorio prevede il voto domani alle 15.00. Parliamo della legge delega sulla riforma dello strumento militare. Una legge contestatissima sia dai militari che da numerose organizzazioni della società civile.

Alla vigilia del voto, la Tavola della pace, Sbilanciamoci, Rete italiana per il disarmo hanno rivolto un nuovo appello ai deputati invitandoli a non votare la legge delega. Perché “quella legge non è più necessaria. Le Forze Armate hanno già subìto un taglio strutturale del 10% imposto dal Governo Monti con la spending review e gli effetti della riforma Di Paola potranno dispiegarsi solo dopo il 2015. Nei prossimi due/tre anni i generali dovranno trovare il modo per tagliare non meno di 18.300 militari. E i soldi risparmiati non resteranno nelle casse della Difesa ma contribuiranno ad aggiustare i conti dello stato. Non c’è dunque nessun bisogno di approvare in tutta fretta la legge dell’Ammiraglio Di Paola.”

La fine improvvisa della legislatura consente ai deputati di lasciare che il prossimo Parlamento faccia una buona riforma. “Non togliete al prossimo Parlamento – scrive la Tavola della pace- il diritto/dovere di fare una riforma vera ed efficace, fatta nel rispetto delle persone e per il bene del paese. La riforma delle Forze Armate è un atto estremamente importante. Spetta al Parlamento e non al governo. In pochi mesi ne avremo uno nuovo. E la democrazia potrà riprendere il suo corso normale.” L’Appello si conclude con un accorato invito “Chiudete la legislatura con un gesto di pace e responsabilità!”

Domani, martedì 11 dicembre 2012 alle ore 11.00, in piazza Montecitorio a Roma si terrà un sit-in e una Conferenza stampa organizzati dalla Tavola della pace, Sbilanciamoci, Rete italiana per il disarmo e Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani.

Scarica l’appello

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.