DALL’8 AL 17 AGOSTO 2014 – XXVI EDIZIONE

Festambiente, il più grande festival ambientalista. Festival nazionale di Legambiente, nel Parco della Maremma (Gr).

Stampa

Una cittadella ecologica divisa in grandi aree: da quella dedicata ai concerti a quella per i bambini, dal cinema agli stand delle mostre mercato fino ai ristoranti e bar tradizionali e bio.

Gran parte del festival creato con materiali riciclati: dal mobilio in cartone ai pavimenti rivestiti con pneumatici, dalle sculture in metallo alle panchine in plastica riciclata

8 agosto apertura con Elio e le storie tese (concerto ore 22,30)

 

Ventiseiesima edizione di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente che si svolgerà quest’anno dall’8 al 17 agosto a Rispescia (Grosseto), nel Parco regionale della Maremma. “È bello vivere in Italia” è il tema dell’edizione 2014, che cerca di trovare una soluzione alla crisi tramite la bellezza, l’ecologia e il risparmio energetico. Dieci giorni di musica, cinema, mostre mercato, dibattiti, spazi per bambini e ristorazione bio e tradizionale. Una sorta di cittadella ecologica dove a regnare saranno le buone pratiche, il rispetto per l’ambiente, le radici culturali e l’allegria: un appuntamento che ogni anno attrae circa 60mila visitatori in 10 giorni.

 

Concerti

Ad alternarsi sul palco della festa, ogni sera dalle 22,30, saranno artisti italiani e internazionali per un calendario più vario che mai. L’8 agosto apriranno il festival gli Elio e le storie tese. Per vedere il calendario completo, tutt’ora in via di definizione, consultare www.festambiente.it. Nelle passate edizioni tanti i nomi interessanti: da De Gregori agli Afterhours, da Caparezza al Teatro degli Orrori, passando per Fiorella Mannoia, Elisa, Max Gazzé, Giovanni Allevi, Pino Daniele e Goran Bregovic. Due notti bianche, infine, prolungheranno concerti e spettacoli fino a notte fonda.

 

Novità 2014

Nella grande area per bambini di Festambiente quest’anno ci sarà anche il Campo sport: un’area attrezzata che incrocia più discipline dove mettere alla prova le proprie capacità sportive: dal calcio al basket passando per la pallavolo. Un campo sportivo polivalente dove giocare contemporaneamente a più cose. E il pomeriggio laboratori sportivi in cui sviluppare e comprendere la cultura del rispetto, degli altri e dell’ambiente. Partire dall’attività fisica per interagire con gli avversari di turno, da trasformare in amici e con cui condividere passione e divertimento, buone pratiche sociali e sostenibilità. Un’iniziativa che vuole diffondere la vera cultura sportiva, fatta di rispetto, sportività, sana alimentazione e impegno giornaliero, senza lasciare da parte l’aspetto ludico e ricreativo.

 

Dove mangiare

Tanti i punti di ristoro tra cui scegliere: dal Ristorante vegetariano più grande d’Italia, con ricette bio e a km zero, al ristorante Peccati di gola, situato sotto le stelle di un grande oliveto. Per chi invece desidera mangiare qualcosa di più rapido e sfizioso sarà possibile fermarsi alla Stuzzicheria, che offre fresche insalate di farro e stuzzichini di verdure, o provare le prelibatezze del chiosco Il Maremmano, dove assaggiare l’hamburger di carne bio maremmana. E in più i 4 bar per una breve sosta all’insegna di gelati bio, succhi e frullati freschi, mentre all’Officina dei sapori e alla Bottega De(l)gusto, saranno allestite degustazioni gratuite in cui farsi tentare dai prodotti tipici locali.

 

Città dei Bambini

Lo spazio ricreativo dove tutto è a misura di bimbo. Giochi, laboratori e spettacoli teatrali, con gli educatori di Legambiente a intrattenere i più piccoli per qualche ora di sano divertimento. All’interno della piccola città spicca la struttura del circuito cross per bici, un breve percorso all’aperto, gestito e curato da Legambiente e Fiab Grossetociclabile. Un luogo in cui i bambini da 6 a 10 anni possono divertirsi in sicurezza, scoprendo la grande risorsa della mobilità imparando i primi rudimenti di educazione stradale, da apprendere grazie alla segnaletica presente sul piccolo tracciato in terra battuta. E novità 2014 il Campo sport, un’area attrezzata che incrocia più discipline dove mettere alla prova le proprie capacità sportive: dal calcio al basket passando per la pallavolo. Un campo sportivo polivalente dove giocare contemporaneamente a più cose. Un’area dove diffondere la vera cultura sportiva, fatta di rispetto, sportività, sana alimentazione e impegno giornaliero, senza lasciare da parte l’aspetto ludico e ricreativo.

 

Cinema  e Benessere

Ma Festambiente è anche il posto giusto per rilassarsi. Nello Spazio Benessere, un angolo dedicato alla salute e al relax di corpo e mente, sarà possibile provare massaggi e terapie naturali. Ogni sera alle 21, invece, spazio al cinema d’autore all’aperto con la rassegna cinematografica Clorofilla Film Festival. Tra i tanti film in rassegna i protagonisti saranno Giace Immobile (Riccardo Maggiocco), Piccole aragoste crescono (Di Francesco, Cabras, Molinari) Happy Goodyear (Laura Pesino e Elena Gamelli) e Un altro Mondo (Tomas Torelli). Tre documentari italiani che illustrano e portano al pubblico temi come il consumo di suolo nel nord-est, il mercato dello pneumatico e la riscoperta di valori e tradizioni antiche, figlie di società erroneamente etichettate come superate e arretrate.

 

E in più mercatini e mostre mercato, oltre al primo prototipo in Italia di Casa ecologica: una strutturaecosostenibile ed energicamente autosufficiente, visitabile all’interno della festa, realizzata in collaborazione con la Facoltà di architettura dell’Università di Firenze.

 

Inoltre per ridurre l’impatto ambientale all’interno delle strutture e delle aree di Festambiente vengono utilizzati materiali riciclati: ad esempio mobili e sedie in carta, pavimenti e rivestimenti derivati da pneumatici esausti, sculture in metallo estratto da oggetti destinati alla discarica o panchine e tavoli composti da plastica riciclata al 100%. All’interno della festa si differenziano i rifiuti raggiungendo il 90% della raccolta differenziata e si usano buone pratiche sia per il risparmio energetico sia per quello idrico. Anche le stoviglie dei ristoranti e dei bar sono in materiale biodegradabile e l’acqua viene servita solo in brocche di vetro. Tutto nell’ottica del rispetto dell’ambiente che ci circonda, per condividere e ribadire l’importanza di uno stile di vita sostenibile e consapevole. Infine anche quest’anno grazie alla campagna Azzero C02 le emissioni di anidride carbonica del festival vengono compensate tramite il progetto di riforestazione del parco del Delta del Po in Veneto.

 

Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it.

 

 

Marco Bigozzi
                              Responsabile Ufficio stampa Festambiente
LEGAMBIENTE
(T. 0564.48771 – www.festambiente.it)

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.