Roma, 15 dicembre 2012. E’ firmata dal presidente del Consiglio Mario Monti la lettera inviata all’Osservatorio italiano per l’Azione globale contro l’Aids e alla Lega italiana per la lotta contro l’Aids, che precisa come il contributo per il Fondo Globale di Lotta a Aids, Tubercolosi e Malaria potrebbe essere trovato grazie alla legge di stabilità.

Pur non essendo il Fondo Globale inserito nell’elenco dei Fondi Multilaterali di Sviluppo, cosa che ci sorprende non poco, sarebbe quindi comunque possibile ritornare a finanziarlo.

Dopo aver ribadito il ritrovato impegno dell’Italia a voler onorare i propri impegni nei confronti del Fondo Globale, il presidente Monti afferma infatti: “Tale contributo potrebbe effettuarsi a valere sullo stanziamento aggiuntivo di 295 milioni all’anno che la legge di stabilità (art.8), attualmente all’approvazione parlamentare, assegna al finanziamento dei Fondi Multilaterali di Sviluppo”.

Ricordiamo che l’Italia ha da tempo sospeso i versamenti al Fondo Globale: non ha versato le quote promesse per gli anni 2009 e 2010, per un totale di 260 milioni di euro, e ha poi evitato di prendere un impegno finanziario per il futuro. Unico fra tutti i Paesi del G8.

Osservatorio Aids e Lila hanno rivolto appelli e inviato lettere alle istituzioni sin dal 2009. L’ultima lettera pubblica è stata scritta al ministro per la Cooperazione Riccardi lo scorso ottobre, in occasione del Forum sulla Cooperazione internazionale che si è tenuto a Milano. Contestualmente è stata inviata una missiva al presidente Monti.

Auspicando che questa comunicazione rappresenti una vera svolta e che venga sostenuta nei prossimi lavori parlamentari, Osservatorio Aids e Lila ringraziano il presidente Mario Monti.

LILA – uff.stampa Valentina Avon avon.stampa@lila.it

Osservatorio Aids – Stefania Burbo osservatorioaids@ong.it

Articoli con lo stesso argomento:

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.