L’evento si svolgerà a Roma, in via Cesare Baronio, 61, sede dell’associazione S.A.L. e i giorni previsti per lo svolgimento sono sabato 14 aprile, dalle ore  9:30 alle ore 16:30 e sabato 12 maggio dalle ore  9:30 alle ore16:30.

S.A.L. Solidarietà con l’America Latina ONLUS organizza un corso per educatori e mediatori culturali per ridurre lo stress da migrazione e combattere i traumi che i migranti incontrano durante il processo migratorio.

La migrazione è un fenomeno sociale che ha radici profonde e differenziate: gli esseri umani migrano per carestie, epidemie, guerre, disastri naturali, ecc. Ma dietro questo complesso fenomeno sociale, si possono nascondere anche delle insidie psicologiche. Lo shock che molti migranti subiscono, dovuto dall’allontanamento dal proprio paese d’origine, può comportare una modifica comportamentale e, di conseguenza, una difficoltà di adattamento e di costruire una nuova vita in un paese che non si conosce.  Per questo Leticia Marin, Psicologa transculturale e della Migrazione, insieme a Luca Pandolfi, Socio-Antropologo, hanno deciso di mettere insieme le forze ed analizzare a fondo questi progressi, per cercare di impedire fenomeni come quelli che portano il migrante ad isolamento o a mancata integrazione. Nello staff del corso/laboratorio troviamo anche Ana Maria Chica, comunicatrice sociale, Cristiano Colombi, economista, Sofia Ibarra, psicologa e Loredana Rui, cooperatrice internazionale.

L’evento si svolgerà a Roma, in via Cesare Baronio, 61, sede dell’associazione S.A.L. e i giorni previsti per lo svolgimento sono sabato 14 aprile, dalle ore  9:30 alle ore 16:30 e sabato 12 maggio dalle ore  9:30 alle ore16:30.

Durante la prima seduta si cercherà di creare una cornice teorica del processo migratorio, per poi proseguire con l’analisi della “Sindrome di Ulisse” e i concetti di lutto e stress nella fase migratoria, con la presentazione del nuovo questionario per la ricostruzione accompagnata del processo migratorio. Nel secondo incontro, invece, verranno proposti i “sette lutti + uno” nella Sindrome di Ulisse per poi proseguire con la spiegazione e l’utilizzo del nuovo questionario.

Il contributo per la partecipazione è di 75 euro ed è necessario partecipare al primo incontro per poter assistere al secondo.

Info ed iscrizioni: associazionesal@gmail.com

Un commento per Corso/Laboratorio per Accompagnare il Processo Migratorio, dal SAL

  1. […] Corso/Laboratorio per Accompagnare il Processo Migratorio, dal SAL sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.