Cronaca e diritti… parliamone: Domenica 9 settembre, Diritti + Umani, con GMA Gruppo Missione Africa, l’ong che da 46 anni opera nel Corno d’Africa, in Etiopia e in Eritrea.
La Nave Diciotti e il carico di vite per tratteneva hanno destato l’attenzione dell’opinione pubblica. Cosa è successo lo sappiamo tutti. Perché a bordo ci fossero 130 eritrei in fuga, e che sono persone “meritevoli di protezione umanitaria rafforzata”, forse lo sappiamo meno.
Come si può evitare che un centinaio di persone sfidino la morte, vivano schiavitù e torture dotati solo della speranza di un domani dignitose, è il passo avanti che è necessario fare per andare oltre la cronaca e pensare ad una riflessione efficace e di approfondimento.
Il meeting di GMA non propone soluzioni, ma durante le due giornate dell’evento “Diritti+Umani” si proporranno esperienze di cooperazione allo sviluppo e prevenzione delle migrazioni irregolari, esperienze di corridoi umanitari dall’Etiopia all’Italia con la comunità di Sant’Egidio, esperienze di comunicazione interculturale ed inclusione.

GMA nacque nel 1972 per promuovere i diritti di base dell’infanzia, 46 anni fa significava garantire il diritto al cibo e alla famiglia ai bambini orfani di guerra, oggi significa sostenere percorsi di sviluppo e di promozione della donna nelle zone rurali dell’Etiopia e dell’Eritrea.
In quest’ottica il Meeting Diritti+Umani si struttura in diversi momenti, con un unico messaggio ma diverse proposte. L’evento principale è rappresentato dal convegno di domenica 9 settembre, alle ore 11,00. Il tema dei diritti sarà presentato da giornalisti e testimoni di inclusione: come Luis Badilla Morales, giornalista vaticanista, Mauro Garofalo, responsabile settore internazionale di Sant’Egidio, Takoua Ben Mohamed, giornalista fumettista e p. Vitale Vitali, presidente e fondatore di GMA.
I relatori della giornata, affronteranno i temi partendo dalle loro esperienze personali e
professionali:
• LUIS BADILLA MORALES giornalista vaticanista, direttore de “Il Sismografo”. Il dialogo è casa dei diritti
• MAURO GAROFALO Comunità Sant’Egidio
Diritti e solidarietà: I corridoi umanitari dal Corno d’Africa
• TAKWA BEN MOHAMED giornalista, fumettista
Una matita per il dialogo interculturale
• VITALE VITALI presidente e fondatore di GMA
Il GMA e tre esperienze di Diritti + Umani

P. Vitali, presidente di GMA, presenta l’evento semplicemente “Abbiamo bisogno di riscoprire i diritti umani nella nostra quotidianità, saperli riconoscere e metterci in azione per promuoverli sui nostri territori e nei paesi impoveriti, nel nostro caso in Etiopia e in Eritrea.”
L’evento di aprirà SABATO 8 SETTEMBRE con la marcia di Solidarietà nel centro di Montagnana: “Camminiamo per l’Africa” tra le mura di Montagnana, grazie alla collaborazione dell’Associazione Corri Le Mura Corri, si organizzerà una camminata di gruppo di 5 km, con partenza e arrivo previsto alle ore 17.30 in piazza Vittorio Emanuele II. All’arrivo i partecipanti potranno degustare dolci africani prodotti dalle famiglie richiedenti asilo residenti a Montagnana, grazie alla collaborazione della sede locale della Cooperativa Edeco.
I bambini fino ai 99 anni, inoltre, potranno sperimentare i giochi africani in piazza.
In serata, alle ore 21,00 sempre in Piazza, l’intercultura si fa musica con l’orchestra Multiculturale Mosaika che propone il concerto “Geografie Variabili”, si farà il giro del mondo ballando. Insomma, Montagnana si anima con il mondo della solidarietà internazionale durante il meeting, due giornate di incontro e approfondimento. L’edizione 2018 prende il nome di “Diritti+ Umani”.
DIRITTI + UMANI è un evento per una riflessione condivisa, per ridefinire insieme i presupposti di una società meno conflittuale e più solidale, partendo da esperienze vissute e testimonianze. Domenica, l’evento si svolgerà presso la sede di GMA e del CFP Pavoni, in via Luppia Alberi 1 a Montagnana.
Domenica 9 settembre 2018 sarà una giornata ricca di iniziative, con il convegno alle ore 11, anticipato dalla S. Messa alle ore 10,00 stand, mostre tematiche, laboratori per bambini e molte proposte per tutti i presenti durante la giornata. Sarà possibile pranzare insieme con la tavola calda, che offre anche un menù etnico tipico dell’Etiopia e dell’Eritrea.
Il meeting ha un percorso speciale rivolto ai bambini e ragazzi:
• durante la giornata ci saranno giochi e laboratori per bambini di tutte le età: dalla lettura animata delle fiabe “A Marianeve” a giochi di movimento e animazione durante la giornata con l’Associazione 100% e il gruppo scout di Legnago.
• Nel pomeriggio, alle ore 14,00 l’associazione culturale Ne Cronaca e diritti… parliamone verland Contaminazioni Culturali propone lo spettacolo “Il Mostro peloso”.
• Durante tutta la giornata, piccoli e grandi raccoglitori di tappi potranno portare tutta la loro raccolta estiva di tappi direttamente al GMA, poi la raccolta tappi proseguirà nelle scuole come consuetudine.

Nell’ultimo anno abbiamo raccolto 80 quintali di tappi, il cui ricavato viene
destinato alla realizzazione di impianti idrici in Etiopia.
Per info e contatti: gma@gmagma.org, 0429/800830.
Segui gli aggiornamenti sul nostro sito: http://www.gmagma.org/meeting-2018/
o sulla nostra pagina facebook: https://www.facebook.com/GMAGruppoMissioniAfrica/ segui l’evento
“Diritti+Umani”

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.