E’ iniziato a Milano Expo 2015. A noi interessano i contenuti. Pubblichiamo in anteprima tutti gli articoli della Copertina del n. 1 della rivista Solidarietà internazionale dedicata a Expo 2015: carte truccate a Milano. Con lo scopo di contribuire al dibattito e a una narrazione diversa e critica di questo evento.

copertina rivista

Manca poco tempo all’inaugurazione di Expo 2015 a Milano. Il tema scelto è della massima importanza: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. Il governo annuncia la “Carta di Milano” per mettere a punto un protocollo di intesa a livello internazionale, la cui stesura è stata affidata alla Fondazione Barilla. Con il sospetto più che fondato che l’agricoltura per la vita, fatta dai contadini, faccia da contorno ai grandi affari delle multinazionali.

Troverete i seguenti articoli:

Nella carta c’è il trucco, di Eugenio Melandri

Perché criticare EXPO 2015,  di Emilio Molinari

Buone pratiche per la sicurezza alimentare, di Michelangelo Casano

SCARICA E LEGGI IN VIDEO IL PDF: Si-01-2015-EXPO

Un commento per Expo 2015: carte truccate a Milano. Leggete gli articoli integrali

  1. […] Expo 2015: carte truccate a Milano. Leggete gli articoli integrali sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.