Venerdì 12 aprile 2013 alle ore 15 Manifestazione sotto al Campidoglio per fermare l’operazione del Comune di Roma contro i ragazzi ospiti dei centri per minori stranieri non accompagnati. Il Comune di Roma sta procedendo con i controlli sommari dei giovani e giovanissimi migranti ospiti dei centri per minori non accompagnati, nonostante le molte denunce di giuristi, medici e associazioni e le proteste dei ragazzi ospiti dei centri. La procedura messa in atto dal Comune di Roma ed eseguita dalla Polizia Locale di Roma Capitale, senza alcuna autorizzazione caso per caso della magistratura, è del tutto illegittima e in poche settimane ha subito diversi stop.
Lo scorso 28 marzo tre minorenni sono stati trasferiti al Cie di Ponte Galeria, in violazione di ogni legge e diritto umano, tanto che, dopo ulteriori visite di accertamento, ne è stato disposto il rilascio e i ragazzi sono stati riaffidati al centro per minori che li aveva in carico.
L’operazione sta producendo gravissimi effetti diretti e indiretti, mettendo a rischio il futuro di migliaia di giovani migranti. Nonostante il panico e l’insicurezza diffusa i ragazzi stanno reagendo con grande dignità e determinazione. L’8 e il 9 Aprile hanno protestato in modo spontaneo in centinaia contro il Comune di Roma, davanti la sede del V Dipartimento dell’Assessorato alle Politiche sociali di viale Manzoni.
Nonostante gli incontri tra gli avvocati e i responsabili del Dipartimento, visite ed espulsioni stanno procedendo a tappeto.
Su richiesta dei giovani migranti, e per porre l’attenzione sulla vergognosa situazione dell’accoglienza a Roma, diverse associazioni promuovono per venerdì 12 alle ore 15 sotto al Campidoglio una manifestazione di protesta.
Parteciperanno gli ospiti ed ex ospiti dei centri per minori non accompagnati, gli studenti delle scuole di italiano e alcuni ospiti dei centri di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati. Sono invitati associazioni, rappresentanti istituzionali, cittadini.
– Per l’immediata sospensione della procedura arbitraria messa in atto dal Comune di Roma nei centri per minori.
– Per politiche di tutela e accoglienza a Roma degne di una capitale euromediterranea
Prime adesioni:
Ass. Yo Migro, Laboratorio 53 Onlus, Servizio Civile Internazionale,
Cooperativa sociale BeFree, Sportello legale diritti dei migranti Università
di Roma Tre, ZeroViolenzaDonne.it, Esc Infomigrante, Centro di orientamento sanitario “Ambulanti”, Ass. InsensINverso, Action, Scuola di italiano

Forte Prenestino, Scuola di italiano Astra 19
Per informazioni e adesioni: segreteria@yomigro.org

Eva Gilmore: 3491200801
Valentina Manco: 3496477633
Monica Pepe: 3408071544
Riferimenti:
ASGI (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione) sulle violazioni nei confronti dei minori stranieri a Roma

Articoli con lo stesso argomento:

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.