Hip hop smash the wall (2)

Hip hoppers italiani in Palestina. Parte “Hip hop smash the wall”.

Nessun muro di separazione riuscirà a fermare un movimento culturale mondiale.

Ramallah, 17.09.2014 – Inizia ufficialmente il progetto promosso da Assopace Palestina, che coinvolge artisti hip hop italiani e palestinesi. Le attività nell’ambito di questa iniziativa internazionale sono molteplici. Alcuni artisti della Striscia di Gaza, coinvolti nel progetto, non hanno potuto raggiungere Ramallah a causa delle restrizioni di movimento imposte da Israele nei confronti dei palestinesi gazawi. Il check-point di Erez è un passaggio impossibile per i gazawi che vogliono raggiungere la Cisgiordania. Ci saranno delle attività a distanza, che permetteranno agli artisti della Striscia di essere coinvolti comunque nell’intero progetto.

Per la sezione rap Kento, Lucci, Coez e Prisma sono già al lavoro per incidere un disco con alcuni dei rappers locali più validi tra cui Stormtrap e Achelous da Ramallah; Anan Ksym e altri giovani promettenti MC seguiti dalla label UG Records e dalla casa di produzione Mazaj Production, fondate dallo stesso Anan a Nazareth; e il crew Sound World dall’Askar Refugee Camp (http://keffiyehcenter.wordpress.com/sections/ ) . L’album sarà disponibile nell’autunno ad un offerta consigliata di cinque euro, che contribuirà a finanziare il progetto. Sarà inoltre possibile prenotare le copie in anticipo attraverso il sito dell’associazione, inviando una mail a spreadhiphop@libero.it

Per la sezione writing Gojo si è unito al gruppo di writers palestinesi ed oltre a realizzare insieme graffiti, porteranno avanti un workshop al quale prenderanno parte anche bambini. Già è in opera un coordinamento tra il team di Ramallah e quello della Striscia per realizzare graffiti in connessione. 

Per la sezione Bboying hanno raggiunto Ramallah giovani breakers da Nablus, compresi alcuni dall’Askar camp, grazie alla collaborazione di Keffiyeh Center e Human Supporters Association. Parteciperanno inoltre i giovanissimi Dance Boys e la crew Camp Breakerz, da Gaza, attraverso una coreografia realizzata insieme agli italiani e ai palestinesi della Cisgiordania.

Il progetto è realizzato in partenariato con il Comune di Ramallah. 

 

Info progetto: spreadhiphop@libero.it

www.assopacepalestina.it

Referente: Eleonora Pochi

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.