La Governance Globale dell’Ambiente. Incontro scientifico a Roma il 15 maggio.

Lunedì 15 maggio, dalle 10 alle 13:30, in Piazza san Marco, 51, a Roma, si terrà un incontro scientifico sulla Governance Globale dell’Ambiente, promosso dalla International Court of the Environment Foundation (ICEF), in collaborazione con la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI). L’incontro intende approfondire nuovi modelli di governance con cui affrontare le sfide ambientali. Tra gli altri interverranno Joshtrom Isaac Kureethadam del Dicastero Vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale; Tosca Barucco del Ministero degli Affari Esteri; Rosario Lembo, Presidente del Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua-Onlus, che tratterà il tema dei nuovi strumenti giuridici internazionali per concretizzare il diritto umano all’acqua.

La gestione dell’ambiente secondo i principi di una “governance” significa superare il metodo tradizionale di command and control, fondato solo su alcune leggi e sul ruolo di controllo delle Istituzioni pubbliche sulla osservanza di alcuni limiti mitigatori minimi comuni. La finalità della governance è più ampia e positiva, cioè proteggere complessivamente le risorse naturali secondo un criterio di sostenibilità nell’interesse anche delle generazioni future, coinvolgendo nelle scelte tutti i soggetti compresi quelli economici e sociali. La gestione unitaria e razionale dell’ambiente presuppone la definizione precisa dei ruoli e delle responsabilità. Quando si parla di Governance Globale Ambientale, l’accento è spostato sulla dimensione internazionale politica, economica e giuridica, nel senso di definire la risposta insieme con tutte le istituzioni per una gestione corretta dell’ambiente. Quali Istituzioni? Secondo l’opinione ormai condivisa il ruolo degli Stati nazionali è importante per il principio di integrazione e sussidiarietà, ma non sufficiente, perché occorre assicurare al valore ambiente una duplice protezione internazionale: attraverso le norme e attraverso organi specifici e permanenti distinti e sovraordinati rispetto agli Stati e agli altri soggetti di diritto internazionale, organi nuovi riferibili alla Comunità internazionale quale unitario soggetto del diritto internazionale, vero responsabile della governance in ordine alla gestione dei problemi globali come clima, acque, biodiversità.

Ulteriori tematiche affrontate durante l’incontro saranno: il ruolo delle Associazioni ecologiche a favore della Governance Globale per l’Ambiente, i cambiamenti climatici e sviluppo, verso il crimine ambientale contro l’umanità.

 

Per maggiori informazioni: SIOI, tel.06 6920781, Email: sioi@sioi.org, www.sioi.org;

ICEF, Email: info@icefcourtpress.org

Scarica il programma integrale: Programma preliminare ICEF 15 maggio 2017 (27.04.2017) (1)

Un commento per La Governance Globale dell’Ambiente. Incontro scientifico a Roma il 15 maggio

  1. […] La Governance Globale dell’Ambiente. Incontro scientifico a Roma il 15 maggio sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.