La povertà è un furto.

Appunti 2014-2017

Riccardo Petrella

La Campagna Dichiariamo Illegale la Povertà DIP – insieme all’Università del Bene Comune e alla rivista Solidarietà internazionale del Cipsi – ha pubblicato un libretto monografico contenente i post e i commenti apparsi sul sito della campagna Banning Poverty  durante gli ultimi tre anni,  a cura di Riccardo Petrella (www.banningpoverty.org). In sintesi appunti, analisi, riflessioni sulla lotta alla povertà dal 2014 al 2017. Il libretto è un argomentario a favore della lotta dei cittadini contro il furto della vita che è rappresentato dall’impoverimento.

Fino a non molto tempo fa la povertà era considerata come una malattia sociale naturale: ci sono sempre stati i poveri, ci sono i poveri e ci saranno sempre i poveri. In linea con questa credenza, la sola politica possibile, realista, era quella del soccorso, della carità, dell’aiuto a curarsi dalle conseguenze più deleterie e a «guarire» se possibile. Invece noi dell’iniziativa “Dichiariamo Illegale la povertà” DIP – Banning Poverty 2018, crediamo che sia necessario rimuovere le cause strutturali della povertà  (www.banningpoverty.org). Vi invitiamo a ordinare copie del libretto!

Chi desidera ordinarne copie  scriva a cipsi@cipsi.it

Libretto “La povertà è un furto”: Euro 6,00 (comprese spese di spedizione)

 libretto jpeg

 

Inoltre, in occasione dell’incontro internazionale “La povertà è un furto” organizzato dalla DIP (Dichiariamo Illegale la Povertà) a Sezano (VR) 18 e 19 febbraio 2017, è stato anche presentato il n.1/2017 della rivista Solidarietà Internazionale, monografico dedicato all’iniziativa DIP. Anche questo documento speciale dai contenuti molto innovativi può essere acquistato. 

Rivista n.1/2017: Euro 6,00 (comprese spese di spedizione)

Si-01-2017-COP

 

 

Libretto + rivista: euro 10,00  (comprese spese di spedizione)

libretto jpegSi-01-2017-COP

 

Un commento per “La povertà è un furto”, libretto. A partire da oggi si può comprare

  1. […] “La povertà è un furto”, libretto. A partire da oggi si può comprare sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]