Il Ministro degli Esteri Frattini sostiene la Campagna

Il Ministro, che ha ricevuto una delegazione di Cipsi e ChiAma l’Africa, ha sottolineato la centralità della promozione della dignità della donna, e ha espresso il suo appoggio alla candidatura delle donne africane al Nobel per la Pace 2011.

Roma, 5 gennaio 2011 – Il Ministro degli Esteri Franco Frattini ha ricevuto questa mattina Guido Barbera, presidente di Solidarietà e Cooperazione Cipsi (coordinamento di 48 associazioni di cooperazione e solidarietà internazionale), Eugenio Melandri, coordinatore di ChiAma l’Africa e Patrizia Sentinelli, già vice ministra degli affari esteri con delega alla cooperazione. Il presidente del coordinamento Guido Barbera ha illustrato al Ministro le iniziative per promuovere la Campagna Noppaw (NObel Peace Prize for African Women), che propone l’attribuzione del Premio Nobel per la Pace 2011 alle donne africane nel loro insieme. Il Ministro Frattini ha da subito mostrato forte interesse e condivisione della Campagna, sottolineando la centralità, nella sua azione di politica estera, della promozione della dignità della donna. Ha quindi espresso il proprio personale sostegno alle iniziative portate avanti dal Noppaw, garantendo il coinvolgimento diretto del Ministero degli Esteri sia in campagne promozionali in appoggio della candidatura per il Nobel per la Pace, sia in altre attività volte al riconoscimento del ruolo fondamentale delle donne nel continente africano.

“Apprezziamo l’interesse e l’impegno mostrati dal Ministro nel sostenere attivamente la Campagna Noppaw – ha sottolineato al termine dell’incontro Guido Barbera -. Dimostrano una visione comune di intenti e valori che intendiamo portare avanti anche grazie all’importante sostegno delle istituzioni. Questa Campagna vuole riconoscere anche il valore di un nuovo approccio alla cooperazione. Cooperazione intesa non come aiuto pubblico allo sviluppo o mera realizzazione di progetti in paesi impoveriti, bensì come relazione, convivenza e bene comune, come possibilità per l’umanità intera di caratterizzare con contenuti umani la politica e come garanzia di tutela e rispetto dei diritti fondamentali di tutti gli esseri umani.

La proposta rivoluzionaria di attribuire un Nobel ad una collettività di soggetti nasce proprio con questi spirito, e dalla consapevolezza della centralità delle donne africane in ogni ambito della società, riconosciuta anche dal ministro Frattini. Una centralità che va valorizzata, in un continente che cammina sui piedi delle donne, grandi tessitrici di relazioni di convivenza all’interno dei villaggi e delle città. Donne che, lontane dai riflettori e da posizioni di potere, non hanno voce ma costituiscono la spina dorsale del continente africano”. “Inoltre – prosegue Barbera – come è stato evidenziato anche dal Ministro, un’iniziativa simile è utile non solo alle donne dell’Africa, ma anche alla riflessione che si fa a livello mondiale sulla condizione femminile nel Sud del mondo. Può aiutarci a riconoscere le donne come protagoniste attive della propria vita e di quella della comunità e non solo come vittime emarginate”.

Al termine dell’incontro, è stato reso noto che la presentazione formale della candidatura al Comitato promotore del Nobel avverrà nelle prossime settimane e sarà seguita in primavera da un Seminario presso il Parlamento Europeo dove una nutrita delegazione di donne africane protagoniste in diverse settori della società discuterà con i parlamentari europei dell’attuale condizione femminile in Africa.

 

È possibile sostenere la Campagna Noppaw, firmando sul sito www.noppaw.org l’appello che verrà inviato al Comitato promotore insieme al dossier di candidatura dove saranno presentate tante storie di donne africane. Perché l’Africa in cammino merita il Nobel.

Per informazioni: Ufficio Stampa Solidarietà e Cooperazione Cipsi, tel. 06.5414894, mail: ufficiostampa@cipsi.it e info@cipsi.it, web: www.cipsi.it e www.noppaw.org.

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.