Premio Roberto Morrione: i vincitori della quinta edizione.

Sono due le inchieste vincitrici della quinta edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo dedicato ai giovani giornalisti under 31. I vincitori sono stati premiati dalla giuria, presieduta da Giuseppe Giulietti, durante la serata tenutasi sabato 19 novembre a Palazzo delle Albere a Trento. Nella sezione video inchieste il premio va a “Le catene della distribuzione” di Leonardo Filippi, Maurizio Franco e Maria Panariello per aver efficacemente messo in luce la complessa serie di relazioni attive tra il mondo della produzione agricola-alimentare e la vendita al dettaglio; per aver illustrato con espressività narrativa il perverso gioco di ruolo tra i grandi marchi della distribuzione e i piccoli e medi produttori. Un’inchiesta che contribuisce ad accendere una luce, pur lieve, sulle insidie che si nascondono dietro le colorate e suggestive offerte dei supermercati e quindi sulla filiera che conduce fino allo sfruttamento schiavistico del lavoro nei campi. Nella sezione webdoc il primo premio va a “Le altre case di Bologna” di Sara Del Dot, Stefania Pianu e Sara Stradiotti per aver ricostruito e documentato, con straordinaria ampiezza di prospettiva e ricchezza dei materiali raccolti, il problema della mancanza di alloggi popolari a Bologna. La pluralità delle voci e delle opinioni raccolte, la capillarità dell’indagine sul territorio si uniscono alla sensibilità giornalistica applicata nell’illustrazione del delicato tema dei senza-casa; e dimostrano  quanto sia utile e necessario realizzare inchieste di carattere sociale anche in realtà solitamente percepite dall’opinione pubblica come prive di significative criticità legate alla diseguaglianza economica e alla giustizia sociale. I quattro progetti finalisti hanno ricevuto all’avvio delle inchieste un contributo di 4.000 euro utilizzato nello sviluppo e nella produzione del lavoro. Alle due vincitrici è stato assegnato un ulteriore riconoscimento in denaro di 2.000 euro. Oltre alle risorse finanziarie, il premio Morrione ha fornito agli autori il tutoraggio di professionisti di testate giornalistiche televisive nazionali: per questa edizione Paolo Aleotti, Toni Capuozzo, Valerio Cataldi, Sandro Ruotolo. Il tutoraggio tecnico è stato curato da Francesco Cavalli e Stefano Lamorgese, mentre l’avvocato Giulio Vasaturo ha garantito la consulenza legale. Durante la serata è stato consegnato a Fabrizio Gatti il Premio Baffo Rosso, il nuovo riconoscimento che l’Associazione Amici di Roberto Morrione destina a giornalisti che si sono particolarmente distinti per il loro lavoro di inchiesta e di ricerca della verità.

Per maggiori info: www.premiorobertomorrione.it

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.