Ieri sera ci ha lasciato mons. Giovanni Nervo alla veneranda età di 94 anni.
Al cordoglio di tantissime perone che hanno avuto modo di conoscerlo personalmente e di godere del suo pensiero, si unisce il vivo rammarico, per la sua scomparsa, di tutto il mondo del volontariato italiano e del CIPSI. Infatti Mons. Nervo è stato tra i promotori del processo che ha portato alla costituzione del CIPSI.
Primo presidente della Caritas Italiana del dopo Concilio, padre nobile e protagonista insieme al Luciano Tavazza del moderno volontariato, ha dato un contributo significativo di pensiero, testimonianza e elaborazione culturale alla storia del nostro paese.
Tutto il MoVI lo ricorda come cofondatore del Movimento e come un carissimo amico sempre disponibile e presente nei momenti importanti di evoluzione, analisi e riprogettazione della nostra azione sociale e per la solidarietà. Le cose da dire su mons. Nervo sono veramente tante ed invito tutti voi ad esprimerle con tutto l’affetto possibile, per ricostruire il percorso fatto assieme.

“La prima volta che l’ho incontrato”, ricorda Franco Bagnarol, presidente nazionale del MoVI, ” stava rientrando da una esperienza significativa con l’ on. Zamberletti per il recupero, con una nave, di “boat people” profughi dal sud-est asiatico. Ebbi modo in seguito di lavorare assieme a lui nella protezione civile, quando ebbe la responsabilità di essere il primo presidente nazionale del coordinamento delle associazioni di volontariato di protezione civile.
Ma la cosa per cui lo ricordo con più affetto, e per la quale ha conquistato la più viva riconoscenza del popolo friulano, è stata la sua attività in occasione del terremoto del 1976. Mons Nervo non solo era con noi, tra le macerie, ma ci ha accompagnato in prima linea anche nella ricostruzione, con l’avvio dei centri comunitari e con i gemellaggi tra 88 diocesi italiane in solidarietà con i paesi distrutti dal sisma.”

A mons Nervo dobbiamo inoltre gratitudine per aver accettato la sfida della Fondazione Zancan, un centro studi prestigioso, impegnato nel sociale e per il volontariato.
Ci stringiamo attorno a lui con grande affetto nel ricordo e nella preghiera.

Per informazioni: 0432 943002 – movita@movinazionale.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.