Emergenza: nuovi arrivi al Selam Palace. L’immigrazione illegale è disumana, incontrollabile e ingiusta. Cittadini del Mondo ritiene che l’Europa debba rappresentare un porto sicuro per tutti coloro che non possono vivere in pace e in sicurezza a casa loro. Ritiene inoltre che coloro che vogliono andare in altri Paesi dell’Europa devono essere messi in condizioni di salute tali da poterlo fare.

Cittadini del Mondo, associazione di volontariato, vista la situazione di emergenza dei nuovi sbarchi in Sicilia, lancia una raccolta di beni di prima necessità, dalle medicine alla biancheria intima, che verranno raccolti tutti i giorni feriali dalle 15.30 alle 18.30 presso la Biblioteca Cittadini del Mondo, viale Opita Oppio, 45, Roma. In particolare Cittadini del Mondo promuove questa raccolta per l’emergenza che si sta verificando a Palazzo Selam, zona La Romanina, dove è raddoppiato il numero dei rifugiati in seguito ai nuovi sbarchi di primavera. La situazione climatica della stagione rende possibile maggiori sbarchi che si verificano soprattutto in Sicilia, Calabria e Puglia, e che fino ad ora contano l’arrivo dall’Africa di 26310 migranti (Frontex). La meta dei migranti è spesso il Nord Europa, nessuno vuole rimanere in Italia. Il loro viaggio comincia dall’Africa, spesso sostano in Libia per qualche mese per poi arrivare nel nostro paese, primo ad affacciarsi sul Mediterraneo. A viaggiare sono giovani, uomini, donne e bambini che una volta arrivati in Italia restano invisibili agli occhi delle Istituzioni italiane ed europee. Dove vanno a finire? Il Selam Palace di Roma è uno dei centri di accoglienza dei rifugiati, dove attualmente il numero è raddoppiato causando un peggioramento delle condizioni igienicosanitarie. Cittadini del Mondo opera da otto anni in questo centro offrendo assistenza sanitaria, orientamento legale e socio-sanitario. I nuovi ospiti vengono accolti nel garage dell’edificio, non essendo disponibile altro spazio. Spesso i migranti non riescono a riprendere il loro viaggio perché troppo deboli; un depauperamento che comincia già col viaggio in mare. I dati dell’associazione contano infatti il 75% fisicamente debilitato, 40% con lesioni dovute al viaggio, oltre alle malattie cutanee spesso in stato avanzato e quindi infette. Da 1200 presenti nel Selam Palace, i rifugiati sono arrivati a 2000  e sono destinati ad aumentare. Con una semplice donazione di beni di prima necessità, si può dare una mano ai sempre più numerosi ospiti che arrivano e a coloro che si occupano di accoglierli nell’indifferenza nazionale ed europea. Per avere informazioni sui beni specifici necessari e per contattare l’associazione Cittadini del Mondo:   Associazione Cittadini del Mondo: http://www.associazionecittadinidelmondo.it/ http://www.associazionecittadinidelmondo.it/news/emergenza-nuovi-arrivi-al-selam-palace Tel. +39 3391958778 – +39 3899112893 info@associazionecittadinidelmondo.it    

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.