Servizio Civile Nazionale: approvati due progetti del Cipsi, in Senegal e in Italia coi minori.

Il CIPSI offre ai giovani l’opportunità di vivere, per 12 mesi, una significativa esperienza formativa e di crescita personale attraverso cui contribuire, a livello nazionale e internazionale, a processi di coesione sociale e di impegno civile. Il Bando per la selezione ancora non è uscito e non sappiamo quando uscirà. Vi terremo aggiornati qui!

Cerchiamo 4  giovani per un progetto in Senegal. E 11 per un progetto con i minori in Italia – Lazio, Campania e Veneto. Cominciate a pensarci e scegliete il vostro progetto!

Come fare per vivere un anno di impegno solidale in servizio civile? 

Bisogna essere regolarmente residenti in Italia tra i 18 ed i 29 anni (non compiuti alla data di presentazione della domanda) e presentare la propria candidatura per un unico progetto di servizio civile.

La documentazione per candidarsi la pubblicheremo al momento della pubblicazione del bando. Intanto puoi segnalarci il tuo interesse,  inviandoci il tuo curriculum con tutti i tuoi riferimenti, indicando nel soggetto il codice “SCN 2017-2018″ e scegliendo a quale posizione sei interessato. Sarà nostra cura avvertirti dell’apertura del bando ed informarti su come partecipare alla selezione per il Cipsi.

Per informazioni rivolgersi alla sede CIPSI: tel. 06.5414894, cipsi@cipsi.it

 

Senegal: “Empowerment delle donne a Pikine Est”.

Il progetto ospiterà 4 volontari del servizio civile in Senegal. La Sede operativa è la Sede di Chiama l’Africa 6 – Pikine – Wakhinane 1 – Parcelle 6462. La sede di Chiama l’Africa si trova nel quartiere periferico di Wakhinane nel Comune d’Arrondissement denominato Pikine Est, dove affluiscono le popolazioni rurali di tutto il Senegal. Gli abitanti vivono per lo più di commercio informale o lavorano a Dakar, ma molto spesso trovano solo piccoli e brevi lavori saltuari; il tasso di disoccupazione è molto alto, soprattutto fra i giovani. Il progetto prevede 4 settori all’interno dei quali andranno ad inserirsi i volontari stessi.

Il quartiere di Wakhinane conta circa 7.200 persone concentrate in 637 “concessioni familiari” (case), ognuna delle quali accoglie più nuclei familiari. Il 60% della popolazione è rappresentata da giovani. Nel quartiere esiste una scuola elementare con 886 bambini. Scuole superiori si trovano in altri quartieri. In tutto il comune di Pikine esistono 3 scuole secondarie di cui 2 pubbliche e 1 privata. Nel quartiere c’è un cinema privato dove si proiettano film d’azione (americani o asiatici) di scarso valore culturale. Il progetto proposto nasce e si sviluppa in questo contesto, dove la situazione delle donne e dei minori è a rischio.

Ruolo ed attività previste per i volontari nell’ambito del progetto.

1.1 Creazione del Comitato di donne leader delle associazioni

I volontari si occuperanno nello specifico di: attività di segretariato sociale in supporto all’analisi della situazione e dei problemi, delle risorse locali utilizzate, alla pianificazione congiunta delle attività di governance, formazione congiunta, rafforzamento della rete, difesa socio-politica per le donne di Pikine.  Organizzazione, programmazione e gestione degli incontri mensili

1.2 Webinar di consultazione e sostegno

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e gestione dei webinar mensili tra tecnici e operatori senegalesi e italiani

1.3 Formazione-scambio e internazionalizzazione del progetto

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e gestione degli scambi con autorità e operatori appartenenti a realtà locali italiane concentrati sulla pianificazione e la protezione sociale nel contesto dello sviluppo umano.

In particolare si occuperanno dell’organizzazione dei webinar Senegal-Italia,  nei quali saranno presenti i partecipanti responsabili dei servizi sociali e sanitari del Lazio;

2.1 Rafforzare il funzionamento del GIOFF:

Il rafforzamento del GIOFF sarà basato su un’attività di aggiornamento di una settimana al mese e sull’implementazione dei seguenti servizi socio-sanitari, salute materno infantile, Equità ed uguaglianza di genere, Diritto e accesso al lavoro per le donne in vista della loro autonomia

I volontari si occuperanno nello specifico di: attività di segretariato sociale, organizzazione, programmazione e gestione del GIOFF

2.2 Settimana di formazione per la continuità di attività di 6 micro-asili e aggiornamento nelle tecniche di asili comunitari e di rinforzo scolare per 20 insegnanti / educatrici

I volontari si occuperanno nello specifico di: Organizzazione, programmazione e promozione delle attività formative. Attività di: supporto della formazione, di segreteria a supporto degli stages dei formandi, di rinforzo scolare tramite la lettura dei testi, attività ludico-espressive, attività didattiche

2.3  Programmazione di attività sportive e artistiche per i bambini

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione e programmazione degli allenamenti, organizzazione e promozione dell’attività di arte connessa a scrittura e lettura collettive

3.1 Sessione formativa di una settimana di metodologia della ricerca sociale

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e promozione delle attività formative, attività di segreteria a supporto della formazione

3.2 Sessione formativa di una settimana organizzata per sviluppare micro progetti socio-economici

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e promozione delle attività formative, attività di segreteria a supporto della formazione

3.3 Sessione formativa  per rafforzare le competenze tecniche e manageriali (marketing, gestione della qualità

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e promozione delle attività formative, attività di segreteria a supporto della formazione

4.1 attività di produzione di  2 trasmissioni radiofoniche a settimana

I volontari si occuperanno nello specifico di: organizzazione, programmazione e promozione delle attività radiofoniche. Attività tecniche, informatiche di supporto alle produzioni radiofoniche

4.2 Evento 8 marzo

I volontari si occuperanno nello specifico di: Organizzazione, programmazione, promozione e gestione dell’evento. Attività di segreteria a supporto dell’evento.

SCARICA SINTESI PROGETTO: Empowerment delle donne a Pikine Est 2 sintesi

 

Italia: “Costruire territori solidali coi minori”.

I destinatari diretti del progetto sono i minori e ragazzi sotto i 18 anni, sia italiani, sia stranieri non accompagnati; minori in condizioni di disagio;  insegnanti; famiglie; associazioni; giovani e adulti del territorio.

I beneficiari sono minori, famiglie, insegnanti delle scuole, le altre associazioni, con una ricaduta positiva su giovani e adulti del territorio.

Le zone di intervento del progetto sono: le città e le province di Padova, Roma e Napoli.

Il progetto “Costruire territori solidali coi minori” si realizza in tre regioni, tre province e cinque sedi di attuazione accreditate.

Per capire la realtà che vivono i minori nelle tre regioni e province indicate, è utile un sintetico inquadramento sulla situazione di minori in Italia. I bambini italiani sono sempre più poveri. Dal 2007 al 2015 i minori in povertà assoluta sono più che raddoppiati, passando da meno di 500 mila a più di un milione. Secondo gli ultimi dati Istat, i minori in povertà assoluta sono aumentati del 35% in un anno, arrivando a 1 milione 434 mila nel 2013, pari a 1 minore su 7. Aumenta del 13% anche la povertà relativa.

Ruolo ed attività previste per i volontari nell’ambito del progetto.

Nello specifico presentiamo di seguito il ruolo e le aree di intervento dei volontari in servizio civile secondo le sedi locali, per realizzare le attività e gli obiettivi specifici indicati.

Sede locale UPD di Cittadella (Padova): 2 volontari.

Un volontario nell’area Educativa che svolgerà le attività di educazione ai diritti dei minori nelle scuole e affiancamento ai giovani a rischio esclusione e le attività di integrazione (affiancamento attività scolastica e Italiano): attività 8.1.1 e 8.1.2.

Un volontario nell’area Sensibilizzazione sociale, promozione e organizzazione Educativa per le attività nelle scuole e organizzazione di eventi extrascolastici. Svolgerà le attività di educazione ai diritti dei minori nelle scuole e affiancamento ai giovani a rischio esclusione, e le attività di integrazione: attività 8.1.3 e collaborazione altre attività.

 

Sede locale GMA di Giugliano di Napoli: 2 volontari.

Un volontario nell’area Educativa per le attività nelle scuole e anche per l’extrascolastico (promozione di eventi). Svolgeranno le attività di educazione ai diritti dei minori nelle scuole e affiancamento ai giovani rischio esclusione: attività 8.1.1 e 8.1.2.

Un volontario nell’area Sensibilizzazione sociale, promozione e organizzazione. Svolgerà attività di sensibilizzazione con organizzazione eventi e web marketing, e promozione, oltre a collaborare ad attività nelle scuole: attività 8.1.3 e collaborazione altre attività.

 

Sede locale Associazione AltraMente di Roma: 2 volontari.

Un volontario nell’area Educativa per le attività nelle scuole e anche per l’extrascolastico (promozione di eventi). Svolgeranno le attività di educazione ai diritti dei minori nelle scuole e affiancamento ai giovani a rischio esclusione, e le attività di integrazione (affiancamento attività scolastica): attività 8.1.1 e 8.1.2.

Un volontario nell’area di Sensibilizzazione, promozione e organizzazione che collaborerà all’animazione di gruppo, alle attività di sensibilizzazione con organizzazione eventi e web marketing, e alla promozione: attività 8.1.3 e collaborazione altre attività.

 

Sede locale di CREA di Palestrina (RM): 1 volontario.

Un volontario nell’area di Sensibilizzazione, promozione e organizzazione, e che svolgerà un ruolo di Segretariato sociale, che collaborerà all’animazione di gruppo, alle attività di sensibilizzazione con organizzazione eventi e web marketing, e alla promozione. Il candidato dovrà intervenire in collaborazione con le socie dell’associazione nei seguenti settori: assistente ai progetti (in particolare per i progetti che riguardano i minori, vedi ‘Conoscere’ – San Vito Romano). Il candidato svolgerà le seguenti attività: Assistenza alla gestione agenda attività, Reportistica; Assistenza alla gestione documentazione di progetto; Supporto organizzativo. In qualità di supporto al coordinamento delle attività relative al progetto Conoscere e orientare ai servizi e ai bisogni, basato su interventi di mediazione interculturale in ambito territoriale il candidato affiancherà il referente nelle relazioni operative con le scuole e i servizi sociali/sanitari, nell’organizzazione delle attività, nell’organizzazione degli eventi di animazione territoriale, nel corso di riunioni periodiche effettuate a livello locale, nazionale e internazionale, nel supporto organizzativo.

 

Sede locale CIPSI di Roma: 4 volontari.

Un volontario nell’area Educativa per le attività nelle scuole. Svolgerà le attività di educazione ai diritti dei minori nelle scuole e affiancamento ai giovani a rischio esclusione, e le attività di integrazione (affiancamento attività scolastica): attività 8.1.1. e 8.1.2.

Un volontario nell’area Comunicazione che collaborerà all’animazione di gruppo, alle attività di sensibilizzazione con organizzazione eventi e web marketing, e alla promozione, e alla realizzazione di materiali di Comunicazione del progetto: attività 8.1.3 e 8.1.4.

Un volontario con funzioni di Segretariato Sociale e appoggio al coordinamento delle attività complessive del progetto, con funzioni Sociologiche: attività 8.1.3 e collaborazione complessiva.

Un volontario nell’area di Sensibilizzazione, promozione e organizzazione che collaborerà all’animazione di gruppo, alle attività di sensibilizzazione con organizzazione eventi e web marketing, e alla promozione: attività 8.1.3 e 8.1.4.

SCARICA SCHEDA SINTETICA DEL PROGETTO: SCN TERRITORI SOLIDALI

 

Un commento per Servizio Civile: approvati due progetti del Cipsi, in Senegal e in Italia coi minori

  1. […] Servizio Civile: approvati due progetti del Cipsi, in Senegal e in Italia coi minori sembra essere il primo su Solidarietà e Cooperazione […]

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.