Comunicato del Comitato Direttivo della Tavola della Pace

Il Direttivo della Tavola della Pace, riunitosi il 4 febbraio 2013, conferma la posizione di piena autonomia ed indipendenza da ogni forza partitica. La Tavola della Pace ed il suo Direttivo da oltre diciotto anni rappresentano il luogo di incontro di Enti Locali, associazioni, sindacati, giovani, scuole, singoli cittadini, provenienti da differenti culture ed espressioni della società civile italiana, uniti dal comune obiettivo di promuovere i valori ed i principi della pace, dei diritti umani e della convivenza pacifica.
Nel rispetto della nostra autonomia, esprimiamo stima e gratitudine per quelle persone che in questi anni si sono spese con generosità e capacità e che nelle varie forme e nei diversi schieramenti intendono impegnarsi con coerenza per la pace contro la guerra, per i diritti umani contro le discriminazioni e l’ingiustizia sociale, per la legalità contro la corruzione e le mafie, per l’accoglienza e la cittadinanza contro l’esclusione e le discriminazioni.

Un mettersi in gioco che è esclusivamente frutto di “scelte personali e individuali” che non coinvolgono la Tavola della Pace ed il suo Direttivo che continuano nel loro lavoro al servizio di una politica che deve raccogliere e fare proprio lo slancio di passione civile delle tante realtà associative e dei cittadini.

Perugia 6 febbraio 2013