Il CIPSI ha partecipato – insieme a moltissime organizzazioni europee – alla preparazione di questa lettera aperta ai Capi di Stato dei 27 Paesi UE,  per chiedere di rivedere gli ulteriori tagli di budget al programma “l’Europa dei Cittadini” ed agli altri programmi afferenti alla società civile.

Pubblichiamo un estratto in italiano delle cosa più importanti della lettera e il testo integrale in inglese, con i firmatari.

Estratto: “Noi sottoscritti, troviamo inaccettabile che mentre l’UE celebra l’Anno europeo dei cittadini nel 2013  (con il più basso budget mai dedicato per un Anno europeo), il Consiglio propone di negare all’Europa per i cittadini’ quasi un quarto del suo  budget, già estremamente ridotto. Questo, a nostro avviso, è una risposta controproducente per le sfide di bilancio. Si mette in discussione le future capacità delle organizzazioni della società civile – gli attori europei più vicini ai cittadini, grazie al coinvolgimento,  la rappresentazione di punti di vista e le aspirazioni dei cittadini – di continuare a lavorare in partenariato con le istituzioni dell’Unione europea e gli altri soggetti interessati a perseguire il processo europeo di costruzione, in modo che soddisfi pienamente le aspettative dei cittadini dell’Unione europea per una più forte e più coesa.

Riaffermiamo insieme la necessità di una buon finanziamento per  ‘Europa per i cittadini “, opportunamente monitorato e implementato rispetto al buon governo, la regolamentazione di trasparenza. Chiediamo inoltre al Consiglio di invertire le riduzioni di bilancio proposte. Chiediamo anche per l’ulteriore attuazione di questo principio in altri programmi dell’UE che consentono la società civile organizzata di avere voce nelle decisioni che riguardano i cittadini dell’Unione europea.
Infine, invitiamo tutte le organizzazioni della società civile a sollevare la questione con i rispettivi governi nazionali e ai membri del Parlamento europeo, specialmente quelli del comitato di bilancio del Parlamento europeo. Le rispettive posizioni assunte sia dal Consiglio e dal Parlamento su questa materia devono essere portate a conoscenza dei cittadini europei, e la visibilità data nella misura in cui i cittadini sono veramente considerati al cuore dell’Europa”.

 

Testo integrale e firmatari: FUTURE OF EUROPE FOR CITIZENS PROGRAMME_OPEN LETTER_FINAL

 

 

 

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.