È uscito il numero 05-06 2012 di “SOLIDARIETA’ Internazionale”, rivista bimestrale di fatti, notizie e cose dal mondo edita da Solidarietà e Cooperazione Cipsi: focus sulla crisi e il welfare, un inserto dedicato ai 40 anni del Gma (Gruppo Missioni Africa) e uno speciale sul Terremoto, “Le voci dall’Emilia”. Abbonati subito!

 Puoi leggere “Solidarietà Internazionale” anche on line su www.solidarietainternazionale.it. Per informazioni sulla rivista e sugli abbonamenti: Solidarietà e Cooperazione – Cipsi, tel. 06.5414894, fax: 06.5415730, mail: promozione@cipsi.it e rivista@cipsi.it, web:  www.solidarietainternazionale.it e www.cipsi.it. Ricordiamo che è possibile abbonarsi anche tramite Paypal su www.solidarietainternazionale.it/abbonamenti.html

IN QUESTO NUMERO

Senza Firma: L’Italia nel pallone

La Copertina: Crisi e welfare

Chi paga la crisi. Occorre la consapevolezza che, se non si intende assistere inermi ad una lunga e inarrestabile teoria di tagli alla spesa sociale, come negli ultimi anni, forse è giunto il momento di mettere mano a un coraggioso processo di riforma. A cominciare dal lavoro, dal sostegno alle famiglie, dalla cura degli anziani e dei disabili di A. Battaglia

Rapporto Istat 2012: l’Italia in declino. Disoccupazione, soprattutto giovanile, in aumento. Reddito che perde potere di acquisto. Lavoro precario. Tanti sintomi che fotografano un paese in declino. Un declino che nasce da lontano: da quando il paese non ha accolto “le opportunità offerte dalla trasformazione in atto verso l’economia della conoscenza, con conseguente perdita di efficienza di sistema” di A. Gianni

“Cresce il welfare, cresce la crisi”. Nasce una rete promossa da 35 organizzazioni sociali italiane che operano nel campo dell’economia sociale, del volontariato e del sindacato. Si denuncia la mancanza di equità delle misure approvate dal governo e si invia una lettera a Monti con proposte concrete.

Inserto speciale. Gma: 40 anni con l’Africa

“Quarant’anni: una lunga storia. Nato senza grandi pretese, con l’avvio di semplici iniziative, il gruppo è cresciuto nel tempo, ha coinvolto molte persone, ha assunto nuova configurazione giuridica, ha dato vita a progetti sempre più consistenti. Non è facile durare negli anni, se non si hanno punti di riferimento precisi, motivazioni profonde e salda costanza di fronte ad ogni imprevisto e di fronte alle avversità”… Questo inserto rappresenta da parte di “Solidarietà Internazionale” non solo il modo attraverso cui fare gli auguri al Gma, ma soprattutto un grazie sincero per ciò che in questi anni ha saputo donare al mondo della solidarietà e della cooperazione e per quanto nei prossimi anni, mantenendo questa sua creatività, continuerà a regalare a tutti noi. L’inserto raccoglie interventi e testimonianze di: Padre Vitale Vitali, Paola Pasqualin, Laura Viganò, Guido Barbera, Luis Badilla Morales, Patrizia Sentinelli, Laura Arici.

L’intervista

Il quotidiano come opera d’arte. Intervista a Gioia Di Cristofaro Longo. Professoressa di Antropologia culturale presso la facoltà di Sociologia, Scienze Politiche e Comunicazione dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. La sua vasta produzione scientifica si caratterizza per l’impegno ad affrontare le tematiche delle società complesse come l’identità culturale, l’identità di genere, le migrazioni e l’intercultura, la cultura dei diritti umani e della pace. Ha fondato nel 1979, e presiede ancora oggi, il Tribunale 8 marzo, una sede di denuncia e di testimonianza delle violenze contro le donne. Dal 1984 al 1994 ha fatto parte della Commissione nazionale per la realizzazione delle pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Fino all’ultima creatura del 2011: ha fondato e presiede la Libera Università dei Diritti umani (Lunid). Gioia colpisce per la sua umanità, il suo entusiasmo, il carattere ottimista e la visione positiva del mondo, l’unire sempre la teoria accademica, la ricerca sociale con la realtà e la pratica militante. di N. Perrone

Contorni&Dintorni

La salvezza non è solo fuori dalla storia. In Guatemala i livelli di povertà continuano ad essere molto alti. È un paese di grandi contrasti: ha molte risorse, ma nello stesso tempo è ai primi posti nell’indice delle disuguaglianze sociali e dell’iniqua distribuzione della ricchezza. Incontro con il presidente della Conferenza episcopale Rodolfo Valenzuela. di N. Perrone

Orrore nel deserto del Sinai. Tenuti prigionieri nei container, incatenati per settimane, sepolti nella sabbia rovente. Chi non paga il riscatto è messo a morte per trafficare gli organi. Le donne sistematicamente violentate. È la drammatica situazione che da un paio di anni accade ai confini tra Egitto e Israele. Oggi sono circa 2000 le persone in ostaggio. Dimenticate da tutti. di P. Caiffa

E’ una “spendi di più”. I cacciabombardieri F35 passano da 131 a 90. I soldati passano da 190.000 a 150.000. Uno sente queste cose e pensa: finalmente si tagliano le spese militari. E invece no. Quella del ministro Di Paola è una “riforma” che comporterà l’aumento della spesa pubblica e delle spese militari. Altro che scure sulla Difesa. Altro che “spending review”! Questa è una “spendi di più”. di F. Lotti

Le dighe dell’Enel. Impianti faraonici per creare elettricità a discapito della vita delle comunità locali e della produzione agricola. L’ambiente ferito a morte. L’ecosistema messo in pericolo. L’italiana Enel sotto accusa. di L. Manes

La fede, la verità, la vita. Continua il viaggio dentro la crisi alla luce della saggezza dei comandamenti. Non dire falsa testimonianza, non uccidere, non nominare il nome di Dio invano. Con la voglia di trovare in questa saggezza le strade di un rinnovamento. di N. Rinaldi

Tutte le sfide dell’Abbé Pierre. Pubblicato dall’editrice EMI di Bologna un libro che celebra i 100 anni dalla nascita dell’Abbé Pierre, il prete degli stracciaioli, fondatore di Emmaus. Oltre quattrocento comunità sparse per il mondo, dove trovano accoglienza le persone che la società “per bene” rifiuta. Briciole della storia di un uomo che ha speso tutta la sua vita con gli ultimi. a cura di G. Zoni

 Le nuove rubriche di “Solidarietà Internazionale”

Gli altri siamo noi Momenti di incontro, storie di vita per stare insieme: per riprendere a vivere fra italiani e persone fuggite dalla “democrazia” portata in Afghanistan attraverso l’ennesima guerra. Al centro la comunità di San Paolo a Roma. di R. e S. Marcone

Luoghi d’incontro Spazi di condivisione in cui le persone si incontrano, finalmente. Per fermarsi e vedere ciò che c’è di positivo intorno a noi, offrendo esempi da proporre e imitare. In questo numero si parla di parchi. Il valore della gratuità. L’importanza di progettare piazze, giardini pubblici e parchi urbani. Nella funzione sociale che essi ricoprono: sono infatti i luoghi destinati agli scambi interpersonali tra i componenti di una comunità. di V. Viola

La solidarietà si fa progetto: speciale Terremoto

Le voci dall’Emilia. In questo numero due pagine dedicate al terremoto che ha colpito molte regioni italiane, in particolare l’Emilia Romagna. Tante associazioni del coordinamento Solidarietà e Cooperazione Cipsi hanno agito tempestivamente per dare soccorso e sono a fianco delle popolazioni colpite dal sisma, con attività di sostegno all’infanzia, raccolta di donazioni e beni di prima necessità, interventi diretti sul territorio. Il racconto di alcune attività che le associazioni stanno svolgendo e le modalità per entrare in contatto con loro. Per non spegnere i riflettori sul sisma dopo la prima emergenza.

 E ancora

le rubriche di commento, analisi e riflessione di Gianni Caligaris, Tonio Dell’Olio, Giancarla Codrignani, Antonio Nanni, Cleophas Adrien Dioma, Guido Barbera, Roberto Musacchio, Michele Zanzucchi.

 

Tagged with →  

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Contatti

Largo Camesena 16, piano 4°, int. 10 - 00157 ROMA

Tel. +39 06 54 14 894
Fax +39 06 59 600 533

C.F. 97041440153

Commenti e suggerimenti: cipsi@cipsi.it
Posta certificata Cipsi: cipsi@pec.cipsi.it

Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 30 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. Opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.