Il diritto all’acqua per tutti: testimonianze all’epoca del Coronavirus

La crisi portata dal Coronavirus sottolinea, ancora una volta, il bisogno d’accesso all’acqua potabile e sicura in tutto il mondo. Lavarci le mani è la prima prevenzione per limitare il contagio da Covid-19, ma in Paesi dell’America Latina e dell’Africa dove l’acqua non basta neppure per bere, questa elementare azione diventa impossibile.
Il CIPSI, in collaborazione CeVi capofila, e in cofinanziamento di AICS, ha in corso un progetto di sensibilizzazione che si intitola “Acqua, Città e Ambiente”, che ha l’obiettivo di promuovere e sensibilizzare sul tema della gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali. Le attività sono svolte anche nelle scuole, tra le università, nelle città e tra i gestori dell’acqua.
Vi riportiamo qui il video-testimonianza prodotto da CeVi sul diritto all’acqua potabile, pulita e sicura per tutti e tutte: https://www.youtube.com/watch?v=CvTVfa1n1Qc

Cipsi Onlus

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa oltre 40 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.

Un pensiero riguardo “Il diritto all’acqua per tutti: testimonianze all’epoca del Coronavirus

I commenti sono chiusi